TUTTI I VIDEOGAME CREATI AL WIRED NEXT FEST 27-28 MAGGIO 2016

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ecco tutti i bolidi realizzati dai ragazzini venerdì 27 e sabato 28 maggio per il workshop Maker Rush. Bellissimi, davvero opere d’arte molto originali!

Il divertimento prosegue a casa: se siete dotati di un pc windows potete scaricarvi il gioco che avete realizzato e sfidarvi!

Ovviamente non vi costringo a procurarvi il Makey Makey per poter utilizzare il vostro bolide come controller, ma potete in questa versione utilizzare la tastiera del pc. Possono giocare fino a 6 concorrenti contemporaneamente – se trovate spazio davanti alla tastiera :)

Ecco i tasti per pilotare i bolidi:

BOLIDE 1: A

BOLIDE 2: E

BOLIDE 3: F

BOLIDE 4: Y

BOLIDE 5: K

BOLIDE 6: P

Scaricate il gioco da Google Drive

Quando appare questa schermata, fate clic sul tasto azzurro Download

google_drive

Fate doppio clic sul file .exe e installate il gioco sul pc (se il pc si lamenta che state per installare roba non sicura, mettetelo a tacere, i file sono senza virus e assolutamente sicuri).

Ho suddiviso i giochi per giornata e fascia oraria, così è più pratico recuperare il vostro lavoro.

VENERDI’ 27 MAGGIO

ORE 9.00 – PRIMA GARA

ORE 9.00 – SECONDA GARA

ORE 10.30 – PRIMA GARA

ORE 10.30 – SECONDA GARA

SABATO 28 MAGGIO

ORE 15.30 – UNICA GARA

ORE 17.00 – PRIMA GARA

ORE 17.00 – SECONDA GARA

gara

WhatsApp-Image-20160528 (1)

Il workshop è stato realizzato in collaborazione con download

MAKER RUSH A WIRED NEXT FEST 2016

logo_WNF

Venerdì 27 e Sabato 28 maggio sarò al Wired Next Fest 2016 con un laboratorio interattivo dedicato ai più piccoli di nuovissima concezione: Maker Rush! Un videogioco…di corsa.

Si tratta di un percorso a metà strada tra creatività, gioco e ingegneria dove il mondo analogico si incontra con quello digitale. I partecipanti realizzano la propria macchinina da corsa a partire dai materiali più semplici come legno, pasta modellabile e colori di ogni genere. Le macchinine vengono trasformate in joystick e poi digitalizzate e implementate all’interno di un vero videogioco di corse.

maker_rush

Come sempre l’obiettivo è quello di far mettere ai ragazzini le mani…in pasta, realizzando collaborativamente un videogame personalizzato. Durante l’attività i ragazzi potranno dare una sbirciata al dietro le quinte di come si realizza un videogame e avvicinarsi criticamente e più consapevolmente al linguaggio che utilizzano ormai ogni giorno. La tecnologia non deve far paura, ma è necessario conoscerla per essere consumatori (e speriamo anche creatori) consapevoli e critici.

Programma

Venerdì 27 maggio ore 9.00 e 10.30 laboratorio per scuole primarie 

Sabato 28 maggio ore 15.30 e 17.00 laboratorio a prenotazione per tutti

Un ringraziamento particolare va a Uovokids che anche questa volta ha creduto in me e mi ha trascinato in questa nuova e emozionante sfida!

speaker

Gurgle, eccomi in compagnia di Julian Assange :)

Leggenda urbana

xl_etlandfill
Si narra che Atari nel 1983 abbia seppellito in una discarica nella zona di El Paso (Nevada) circa 3,5 milioni di cartucce del videogioco ET per Atari 2600 a causa di un enorme insuccesso commerciale del gioco, che fu capace di far collassare l’intera industria del settore in USA nei primi anni ’80.

Testimoni affermano che si trattasse di Settembre, 1983.

Settembre 2013 – 30 anni di leggenda.

Verità o leggenda urbana?

Presto tutto sarà svelato.

The Hunger Games: Catching Fire

Una nuovissima illustrazione…fiammeggiante. Ispirata al romanzo per ragazzi Hunger Games La ragazza di fuoco di Suzanne Collins. Per chi non avesse ancora letto il secondo romanzo della trilogia è un po’…spoilerosa, vabbè ma neanche più di tanto. Katniss qui è un po’ dubbiosa se scegliere il dono inviatole da qualche sponsor o seguire il proprio cuore sapendo che qualunque decisione prenderà, l’aspetterà un livello stile platform. Tecnica: pixel art, 64×64 pixel.

The Hunger Games: Catching Fire

 

Game Art Camp reportage fotografico

Game Art Camp – GamesWeek 2012 Photo © Filippo Scaboro

Questa presentazione richiede JavaScript.